Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è il primo episodio del quarto libro di La leggenda di Korra, Bilancio e il quarantesimo in totale.

<<< episodio precedente

Ripasso e sinossi[]

"Benvenuti a Città della Repubblica, il luogo delle speranze, dei sogni e della Foresta degli Spiriti! Questa metropoli ha da offrire qualcosa a chiunque: visitate l’Isola del Tempio dell’Aria, la base da cui i dominatori dell’aria partono per aiutare il prossimo. O fate una passeggiata nell'incantevole parco dell’Avatar Korra, dedicato alla nostra eroina! C’è mancata molto in questi tre anni e non vediamo l’ora di riaccoglierla a casa, guarisci presto, Korra! Ovviamente non perdete la nostra attrazione principale: la Foresta degli Spiriti! Qui spiriti e umani vivono insieme in armonia, proprio come questo strampalato signore e i suoi nuovi amici. Sì signori, questa città è senza dubbio all’apice dello splendore, venite anche voi nella grande Città della Repubblica!”

Sono passati tre anni e ognuno è andato avanti per la sua vita, anche il team Avatar: Mako lavora come guardia del corpo del principe Wu, Asami aiuta nella ricostruzione e modernizzazione di Città della Repubblica e Bolin aiuta Kuvira ad unire il Regno della Terra. L'ex capa delle guardie di Zaofu si è assunta il compito di unificare i territori caduti nel caos, usando metodi anche poco etici, ma presto ci sarà l'incoronazione del nuovo Re. Finalmente si prospetta il ritorno di Korra, ma all'arrivo della nave di Tonraq si scopre che l'Avatar è dispersa da più di 6 mesi...

Storia[]

Asami inaugura la nuova stazione dei treni

Davanti alla stazione ferroviaria centrale della città si è radunata una folla per osservare l’apertura della nuova stazione, costruita con l’aiuto di Industrie del Futuro. Il Presidente Raiko fa il suo discorso, notando che il Principe Wu, lì presente, tra poco diventerà il nuovo Re della Terra con la promessa di una collaborazione più stretta tra le nazioni, per poi permettere ad Asami Sato di tagliare il nastro.

Wu tenta di far colpo su Asami

Alla fine delle festività, il principe Wu si avvicina ad Asami e cerca di far colpo su di lei, ma si becca solo un rifiuto categorico. Il ragazzo non capisce di star solo dando fastidio alla donna e continua a importunarla, finché non viene fermato da Mako che lo informa dei suoi prossimi obblighi. Dopo che il nobile se ne è andato, Asami sospira dicendo che dev'essere difficile essere la guardia del corpo di un tipo così, rivolgendosi a Mako. Il dominatore del fuoco sorride affermando che si tiene a galla col pensiero che tutto finirà quando salirà al trono, e con lo battere la testa contro il muro ogni sera. Asami chiede di Bolin e Mako risponde che non lo sente da molto, ma è sicuro che tornerà per l’incoronazione. Inoltre Lin aveva detto che stasera tornerà anche Korra, quindi la squadra Avatar potrebbe riunirsi dopo tutti questi anni.

Wu non sembra rassicurato...

Raiko, Tenzin e Lin discutono il programma con il principe, specificando i controlli di sicurezza per il suo ritorno a Ba Sing Se. Ed è lì che Wu inizia di avere dubbi: è davvero sicuro tornare nella capitale dopo quello che era successo alla sua prozia? Il presidente gli garantisce che Kuvira ha stabilizzato quasi tutto il Regno della Terra, ma Wu si irrita di fronte alla parola “quasi”. La battuta di Lin, che le possibilità di essere rapito dai banditi siano “praticamente” zero, non aiuta a calmarlo.

Kai e Jinora catturano alcuni briganti

Nello stesso momento a molti chilometri dalla metropoli, un villaggio dall'apparenza molto povero viene attaccato da alcuni briganti e derubato dei suoi ultimi averi, ma vengono scoperti da Opal e Kai. I criminali se la danno a gambe, vengono fermati dai due dominatori dell’aria ma il governatore del paese si lamenta che Tenzin abbia mandato solo due dei suoi uomini per aiutarlo.  Kai si arrabbia, ma l’uomo gli spiega che ce ne sono ancora dozzine di briganti in giro, e Opal ammette che al momento le risorse della Nazione dell’Aria sono limitate e loro due devono bastare.

Bolin viaggia con Bataar jr., Varrick... e Kuvira

Un treno di metallo sfreccia su dei binari: su di esso si trovano alcune persone in uniforma militare, tra cui anche Bolin che fa rapporto al suo superiore che altri due Stati del Regno della Terra si sono uniti a loro. L’uomo, Baatar Jr, afferma che ora sono al novanta per cento, facendo gioire anche Varrick che ordina a Zhu Li di fare un tè speciale per festeggiare. Difronte a loro una donna mette altri due pezzi di una mappa del regno al suo posto, simboleggiando i nuovi Stati aggiuntisi a loro, ma rifiuta il tè annunciando che festeggerà soltanto quando il Regno della Terra sarà riunito al cento per cento. Questo suo annuncio freddo blocca tutti i presenti che mettono giù le loro tazze.

Kuvira affronta gli aggressori da sola

In quel momento il treno fa una brusca frenata d’emergenza e la donna (che è l'unica a non rovesciarsi del tè addosso) chiede la ragione per la fermata non programmata. Un soldato la informa della presenza di rocce sui binari, molto probabilmente posati lì dai banditi. La donna sorride e annuncia con un sorriso che se ne occuperà personalmente.

I criminali alla sua mercè

Quando esce dal treno, i banditi danno il segnale di attacco buttandosi da una collina grazie al dominio della terra. I briganti attaccano la donna che evita tutti i macigni con una facilità impressionante, contrattaccando con il dominio del metallo, usando pezzi della sua armatura per controllare i proiettili avversari. Con grande maestria ed efficacia usa gli stessi pezzi per catturare gli aggressori, dominando il metallo davanti ai loro occhi e legandoli per costringerli alla resa.  Alla fine usa i pezzi di metallo per farli attirare e ammucchiare davanti a lei.

Giurare fedeltà... oppure morire

I briganti, circa venti persone, si ritrovano bendati e attaccati fermamente ai binari del treno, incapaci di muoversi. Quando gli toglie i bendaggi, una donna la riconosce come Kuvira e cerca di scusarsi, ma viene prontamente zittita. La situazione sembra tetra, finché Kuvira non gli offre una chance: si uniranno a lei per diventare membri produttivi della Nazione, oppure rimarranno lì, incatenati al binario, sperando che qualcuno li salvi prima dell’arrivo del prossimo treno. Ovviamente la scelta in questo caso è facile e i briganti giurano fedeltà alla “Grande unificatrice”.

Mako non è un fan del principe

Di ritorno a Città della Repubblica, Mako sta accompagnando Wu per un giro in città, anche se nota che per un semplice taglio dei capelli è in stra-anticipo. Il nobile spiega che vuole passare alle terme e per quello gli ci vorranno almeno quattro ore, a gran shock della sua guardia del corpo. I due escono dall'hotel discutendo di questo trattamento di bellezza, ma quando escono all'aperto si ritrovano davanti a una folla. Wu pensa che siano i suoi fan, ma Mako non è così sicuro, alcuni sembrano molto irritati.

Mako salva Wu dalla folla

Mentre il principe si immerge ingenuamente nella folla, facendosi fotografare con i suoi fan, Mako nota alcuni tipi sospetti, vestiti con l’uniforme di Kuvira, e dopo un momento di valutazione prende il nobile di peso e lo carica sulla limousine accanto in attesa. Neanche un secondo dopo i sospetti iniziano a lanciare torte alla macchina fino a che essa non giri per un angolo.

Wu ringrazia la sua guardia del corpo

Impaurito, Wu chiede cosa stia succedendo, Mako gli spiega che tra la folla c’erano dei sostenitori di Kuvira. Il principe nota il suo vestito sporco di una sostanza rossa e, pensando che fosse sangue, inizia ad andare in panico, ma ancora una volta Mako lo calma notando che erano torte alle fragole. Wu ringrazia la sua guardia del corpo, immaginandosi se quelle non fossero state solo torte. Il momento di calma passa quando si blocca al pensiero di una torta alle fragole, gridando nuovamente in panico che sia allergico alle fragole, ma Mako sospira dicendogli che è solo allergico alle api.

Opal accusa suo fratello di tradimento

Opal e Kai notano un treno in arrivo a Yi e sperano che porti provviste, ma al loro arrivo in stazione devono constatare che è il treno di Kuvira. I due vedono scendere Bolin e lo salutano; il dominatore della lava si complimenta con Kai, mentre questo nota con stupore il suo taglio di capelli molto più “serio”. Bolin saluta la sua ragazza con un abbraccio, ma questa si blocca alla vista di suo fratello Bataar Jr e il suo atteggiamento diventa molto acido, iniziando a litigare sul suo “tradimento” di famiglia.

Kuvira cerca di calmare Opal

Kuvira tenta di calmarli e nota che entrambi sono venuti per aiutare gli abitanti di questa città, ma Opal ribadisce che sa come funziona il suo “aiuto”. La capa dell’armata spiega che sta tentando di creare un futuro migliore per tutti, con l’aiuto di Bolin e del suo fidanzato Bataar jr., novità che sorprende Opal che finora non ne era al corrente. La situazione diventa leggermente imbarazzante per Bolin che si sente tra il martello e l’incudine; la conversazione viene poi interrotta dall'arrivo del governatore della città. Kuvira lo invita a un incontro privato.

Il governatore non si lascia intimorire dalle minacce

La Grande Unificatrice chiede se il governatore di Yi ci abbia ripensato ad accettare la sua “grandiosa offerta”, ma l’uomo non ne vuole sapere, è un ricatto bello e buono quello. Kuvira risponde con tutta calma che i briganti sono ancora alla larga e attaccheranno presto, condannando il suo paese alla rovina, a meno che non firmi il contratto per avere la protezione del suo esercito. Lui rimarrà in carica, ma sarà lei ad avere il controllo del territorio. Il governatore si rifiuta ancora di firmare, rivelando che sa che Kuvira vuole avere il suo paese solo per le risorse, inoltre controlla i suoi territori sempre con terrore e paura. Come per provarlo, la donna si avvicina a lui minacciosamente e gli ripete l’ordine di firmare, ma l’uomo rimane fermo nella sua decisione; inizia a barcollare solo quando Kuvira gli promette che sta per condannare sé stesso e la sua gente a morte certa.

Opal rifiuta le ragioni di Bolin di seguire Kuvira

Il governatore lascia il treno arrabbiato, Kuvira ordina a tutti di lasciare la città, perché lì non sono i benvenuti. Alla richiesta di Kai se davvero non vogliono restare per aiutare la popolazione, la donna gli consegna un accordo: attenderanno un solo giorno alla frontiera, in caso il governatore ci ripensi. Opal chiede a Bolin di restare, ma lui deve andare e seguire la sua comandante, così la donna lo spinge via arrabbiata e delusa, rattristando il ragazzo. Mentre il treno riparte, Kai propone di usare il suo bisonte Lefty per portare le provviste alle persone, non hanno bisogno dell’armata.

I banditi attaccano Kai e Jinora e gli rubano il carico

I due dominatori dell’aria chiedono del cibo ai contadini della zona circostante e riescono a raccogliere parecchi viveri e li caricano su Lefty. Durante il volo Kai chiede a Opal come stia andando con Bolin e la ragazza ammette che una relazione a distanza è difficile, inoltre non sopporta Kuvira. Nonostante ami ancora aiutare la gente, non può ignorare che lavorare per lei lo abbia cambiato molto. Improvvisamente vengono attaccati da un aereo dei banditi che si attaccano alle reti del loro carico. Uno di loro sale sul bisonte e inizia a tagliare la rete, Kai tenta di scagliarlo via ma il bandito è attaccato alla fune e passa al contrattacco. Non riesce ad impedire il furto dei viveri e quando vuole inseguire l’aereo, Kai precipita nel vuoto, dato che la sua tuta alare era stata danneggiata. Opal riesce a salvarlo, ma devono rassegnarsi all'idea di aver fallito la missione.

Il governatore è costretto ad arrendersi

I due ritornano in città a mani vuote e a gran malavoglia Kai consegna al governatore l’accordo di Kuvira. L’uomo osserva tristemente i suoi concittadini affamati e firma il contratto, Kuvira può venire a prender possesso della terra. Kai cerca di consolarlo dicendogli che ha fatto la scelta migliore, ma l’uomo sospira che non ha mai avuto una scelta.

Mako implora Lin di fare qualcosa....!

Scende la sera sopra l’isola del Tempio dell’Aria che dà luogo a una cena importante in attesa dell’agognato ritorno dell'Avatar Korra. Meelo sorride dicendo che lei non lo riconoscerà neanche, perché in questi tre anni è diventato un uomo, facendo sospirare Ikki. Mentre Wu parla con il presidente Raiko e sua moglie, Mako non vede l’ora della sua incoronazione per tornare al suo vero lavoro di poliziotto.  Lin distrugge il suo desidero di salvezza annunciando che dovrà andare con lui a Ba Sing Se, perché il principe Wu lo ha chiesto personalmente. La capa della polizia sospira dicendo che ha provato ad impedirlo ma loro due sono solo pedine nello schema diplomatico di Raiko. Arriva un accolite dell’aria che annuncia l’arrivo di una nave dal sud e tutti si precipitano al porto per salutare Korra.

Lo stato di Yi ora fa parte del regno di Kuvira

L’armata di Kuvira ritorna a Yi e consegna centinaia di provviste alla gente, mentre la comandante in persona, sotto le grida di approvazione delle persone, annuncia ufficialmente che lo stato di Yi ora si trovi sotto la protezione del suo esercito. Riluttante, il governatore proclama la sua fedeltà e viene innalzata la bandiera dell’esercito di Kuvira, concludendo le festività. Opal osserva tutto con scetticismo, quando incrocia lo sguardo con Bolin, che sta aiutando a distribuire i viveri, si volta delusa, rattristando il ragazzo.

Tonraq è confuso... Korra non si trova in città?

La nave del sud approda all'isola e per prima scenda Naga con il suo solito entusiasmo. Tenzin saluta Tonraq e afferma che tutti sono entusiasti del ritorno dell’Avatar, suscitando una reazione confusa del capotribù del Sud: Korra non si trovava già a Città della Repubblica? Tenzin e gli altri rimangono ugualmente confusi: il maestro dell’aria spiega che tutti avevano pensato che fosse venuta con lui. Tonraq racconta che Korra è partita da casa sei mesi prima, e ha anche scritto delle lettere dove affermava di essere arrivata... ma allora... dove si trova?

Korra subisce una sconfitta umiliante

In un villaggio sperduto nel Regno della Terra, sta avendo luogo un incontro clandestino di dominio della terra, e uno dei due combattenti nell’arena è una donna molto familiare: Korra, con un taglio di capelli molto diverso. L’incontro sembra andare male, continua ad incassare fino a rimanere a terra dopo essere stata colpita con violenza. Alla fine della gara un uomo le consegna il premio per la sua prestazione penosa e nota che somigli molto alla “ragazza Avatar”. Korra, evidentemente in giro in incognito, dice che lo sente dire spesso, ma poi nega di sapere qualcosa sul suo conto per poi allontanarsi con lo sguardo spento.

Cosa le è successo...?

>>> episodio successivo

Personaggi apparsi[]

Mako

Asami

Bolin

Wu

Raiko

Tenzin

Lin Beifong

Kuvira

Bataar Jr.

Opal

Kai

Varrick

Zhu Li

Tonraq

Korra

Governatore di Yi

Trivia e note[]

  • Il cartello all'entrata della stazione dice 夷國京師 , ovvero "Capitale dello stato di Yi"
  • In origine il nome dello stato doveva essere appunto Yi, ma il doppiatore del governatore lo pronunciò sempre "Yai", e rimase così. Però si legge Yi!
  • Sopra la mappa di Kuvira c'è scritto 土國一統全輿圖臨時大總統古維拉轄下, ovvero "Mappa del Regno della Terra unificato sotto l'amministrazione della presidentessa facente funzione Kuvira"
  • L'hotel di Wu si chiama "四元賓館", ovvero Hotel dei Quattro Elementi (Four Elements - un nodo al Four Seasons)
  • Sul contratto di Kuvira si legge:
謹依本條約,解體夷國。
根據前述條款,由國際任命
土國臨時大總統金族古維拉
保護及管轄。
夷國總統
土國臨時大總統古維拉
"In seguito a questo accordo, lo stato di Yi risulta abolito.
Sulla base di una clausola precedentemente nominata,
la presidentessa facente funzioni del Regno della Terra, Kuvira dal Clan del Metallo,
è stata incaricata con la protezione e amministrazione della regione.
Presidente dello Stato di Yi
Presidentessa facente funzioni del Regno della Terra, Kuvira"
  • Sulla bandiera si legge 古維拉總統 一統夷國, "Presidentessa Kuvira, governatrice dello stato di Yi".
  • Città della Repubblica ora ha un parco dedicato all'Avatar Korra
  • La statua al suo centro è ispirata alla sua posa nella sigla di apertura
  • Quel treno magnetico sembra quello proposto da Varrick in "Il Clan del metallo"
  • Wu è il pronipote di Hou-Ting e apparentemente l'unico erede al trono
  • I creatori hanno scherzato sul fatto che forse Wu stava studiando all'Università di Città della Repubblica e ha deciso di rimanerci finché le acque non si fossero calmate
  • Stavolta il ripasso non si può considerare tale, perché spiega i cambiamenti avvenuti ed è ispirato ai vecchi film turistici
  • Industrie del Futuro ha aiutato a modernizzare Città della Repubblica, inclusa la costruzione del parco dell'Avatar Korra
  • Kuvira e Bataar Jr sono fidanzati ed entrambi sembra abbiano tagliato i ponti con la famiglia di Suyin
  • Kai e Jinora sono in una relazione stabile
  • Opal odia Kuvira per motivi di famiglia che si scopriranno in seguito.
  • La squadra Avatar non si è mai riunita in tre anni, perché Korra sembra essere tornata a casa per guarire
  • Korra ha mentito sulla sua posizione attuale, mandando lettere false a suo padre: in verità gira per il Regno della Terra da sola
  • Korra ha tagliato i capelli e sembra non voler essere riconosciuta
  • Il logo sul pavimento dell'arena è lo stesso che abbiamo visto in "La bandita cieca"
  • Per la prima volta Meelo ha i capelli
  • Il modo in cui i banditi surfano sulle pietre è uguale a come i ribelli di Tonraq assalirono la capitale in "La notte delle mille stelle"
  • Il doppiatore di Kai ha continuato a doppiarlo anche dopo che il suo personaggio è passato nella fase della pubertà. Questa è stata la sua ultima presenza nel cartone.
  • Sullo sfondo si vede il comandante Guan, anche se non parla
  • Negli altri primi episodi di ogni libro abbiamo sempre visto nell'ultima scena il "cattivo" in primo piano (Amon, Unalaq, Zaheer) ma stavolta abbiamo visto Korra, segno che in questo libro è lei stessa la sua vera nemica
Advertisement