Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Con questo si descrive la riforma iniziata dal 54° Re della Terra Wu iniziata nell'anno 174 DG e supportata dall’Avatar Korra. La sua intenzione era quella di abolire la monarchia del Regno della Terra in favore a una federazione di stati indipendenti con un governo eletto democraticamente.

Storia[]

Preludio[]

Dopo l’invasione della Repubblica Unita che venne fermato all'ultimo dall’Avatar Korra e i suoi amici, Kuvira, la dittatrice dell’Impero della Terra, si arrese e ordinò alle sua forze di posare le armi immediatamente. Grazie al suo arresto, il Regno della Terra, sostituito temporaneamente dall'Impero della Terra, venne reinstallato e il potere governativo tornò al legittimo Monarca della Terra, ovvero Re Wu. La dittatrice venne arrestata e incarcerata in attesa del suo processo per i suoi crimini compiuti durante il suo tempo al potere.

B4 E13 Wu Korra Mako annuncio

Wu annuncia la sua idea

Qualche giorno dopo, durante il matrimonio tra Varrick e Zhu Li, Wu rivelò il suo desiderio di abolire la monarchia che aveva governato il Regno della Terra da millenni in favore a una federazione di stati indipendenti con un governo eletto democraticamente, prendendo esempio dalla Repubblica Unita. Anche se questa idea sorprendentemente saggia e matura prese l’Avatar Korra alla sprovvista, gli promise subito ogni suo aiuto.

Una delle conseguenze dirette dell’attacco fu una grande schiera di persone sfollate che avevano perso la propria casa ed erano costretti a vivere in tendopoli eretti in fretta e furia. Zhu Li e la Nazione dell’Aria s’impegnarono per provvedere cibo e risorse con l’aiuto di Ba Sing Se mentre il Presidente Raiko si concentrò più sulla sua campagna elettorale in vista delle elezioni anziché sugli aiuti per i suoi cittadini. La sua negligenza spinse Zhu Li a candidarsi come sua concorrente e grazie al suo impegno visto nei campi degli sfollati vinse le elezioni con un grande vantaggio, diventando il secondo Presidente della Repubblica Unita.

Annuncio pubblico dei piani[]

Rovine 1 Wu dichiarazione

Sono deciso!

Un mese dopo la resa incondizionata della “Grande Unificatrice” Kuvira, Re Wu dichiarò pubblicamente la sua intenzione di ritirarsi e abolire la monarchia, anche se rimase impreciso sul modus operandi. Nei mesi successivi, il Re della Terra fece estenuanti viaggi per tutto il suo regno per incontrare i governatori dei vari stati con i quali discusse le conseguenze della fine della monarchia e il passaggio ad uno stato democratico. Il suo piano non venne accolto bene da tutti, ma nonostante le obiezioni, Wu decise di portarli avanti a tutti i costi e con una certa fretta; lo stato di Gaoling venne scelto come l'avanguardia delle prime elezioni democratiche.

Rovine 1 p11 Gruppo saluta Zhu Li

Wu pronto al su discorso importante

Tre mesi dopo la caduta dell’Impero della Terra, Re Wu tenne una conferenza stampa davanti al nuovo municipio di Città della Repubblica per presentare i progressi dei suoi piani di democratizzazione. Dopo innumerevoli incontri e ancora più discussioni con i vari governatori del Regno della Terra, Wu annunciò che le prime elezioni democratiche della storia del regno erano previste nello stato di Gaoling fra due settimane. Una volta concluse, un altro stato avrebbe continuato con le elezioni finché, così sperava Wu, entro un anno la transizione si sarebbe compiuta in modo pacifico.

Rovine 1 Zhu Li salva Wu

Per fortuna c'è Zhu Li..

Mentre gran parte dei cittadini reagirono con gioia ed entusiasmo, alcuni erano rimasti delusi dalla fine delle monarchia e non esitarono a vocalizzare i propri pensieri. I giornalisti iniziarono a tempestare il giovane monarca con domande sui dettagli e la ragionevolezza di questo programma estremamente stretto e il modo in cui voleva trattare l'opposizione dei vari stati in caso di differenze. Dato che Wu non ci aveva sinceramente pensato e non sapeva come rispondere, dichiarò domande del genere come assurde e ribadì la sua decisione di abdicare, lanciando la sua corona nella folla canticchiando. Dopo questa scena, Wu venne sopraffatto dalla tensione e dovette lasciare il palco, lasciando a Zhu Li il compito di rispondere alle domande dei giornalisti.

La candidatura del Comandante Guan[]

Rovine 1 Guan Sheng dichiarazione

Guan non si volar arrendere

Pochi giorni prima delle elezioni a Gaoling, Re Wu venne informato che una cella di resistenza dell'Impero della Terra avesse in mente di sabotare le lezioni dopo essersi rifiutati di arrendersi in seguito all'ordine di Kuvira. Il loro comandante, un certo Guan, era stato nominato da Kuvira come il responsabile delle forze meridionali dell’Impero della Terra e aveva continuato nella sua credenza ferrea nell'idea dell’impero dal suo campo di rieducazione vicino a Gaoling. Sospettoso di queste informazioni, Wu si consultò con il Team Avatar che condividevano le sue preoccupazioni e proposero di andare a Gaoling con lui per fermare Guan dall'intromettersi nelle lezioni. Korra ebbe l’idea di permettere a Kuvira di accompagnarli per darle l’opportunità di provare la sua sincerità nel voler prendersi le sue responsabilità per i suoi crimini compiuti e di convincere Guan ad arrendersi.

Il gruppo arrivò a Gaoling dove Korra e Wu conobbero i candidati scelti per le lezioni, ovvero i Primi Magistrati Ling e Bak, due burocrati fedeli alla monarchia dall'aria severa e noiosa. Il giovane Re non poté nascondere la sua delusione, dato che aveva sperato che queste elezioni potrebbero riformare la politica e potare sangue fresco anziché resuscitare la antiquata e temuta burocrazia pesante del Regno della Terra.

Rovine 1 Kuvira sfida Guan

Kuvira cerca di fermare Guan

Giusto quando volevano lasciare il municipio, arrivarono sul posto Guan e le sua truppe in una dimostrazione di potere dell’Impero della Terra. Seguendo il piano di Korra, Kuvira tentò di dissuaderlo dal continuare prima con le buone, poi ordinando al suo ex-subordinato di arrendersi con le cattive. Purtroppo, ben presto divenne chiaro che Guan non prendeva più ordini da lei e che i soldati erano ciecamente fedele e lui, cosi finì per passare alle maniere forti e attaccò il comandante con il suo dominio. Stava per strozzarlo, finché Asami non si fece avanti e la paralizzò con una scarica elettrica, ponendo fine allo spettacolo.

Rovine 1 Rhee Wu documenti

Purtroppo i documenti sono in regola

Dopo essersi ripreso dall'aggressione, Guan annunciò la sua vera ragione per essere venuto a Gaoling: non per sabotare le elezioni, ma per prenderne parte come candidato ufficiale. Mentre consegnò i suoi documenti al sindaco Rhee sotto gli occhi scioccati di tutti, dichiarò che il suo obiettivo era quello di presentare i suoi candidati in ogni stato della nazione per assicurare il ritorno al potere dell’Impero della Terra in modo legale e incontestabile. Dato che la sua candidatura era effettivamente in regola, Korra e Wu non poterono opporsi, ma alla donna del sud venne l’idea di impedire la sua vittoria trovando una persona più popolare di Guan, ovvero la leggendaria Toph Beifong, natia di Gaoling.

Giochi politici[]

Rovine 2 Wu abbraccia Toph

Toph si deve arrdnere

Wu e Korra si separarono dei loro amici per raggiungere la Palude Nebbiosa su Naga per cercare di trovare la vecchia dominatrice della terra elusiva. La trovarono infine nella sua caverna e, dopo una lunga discussione, riuscirono a convincerla ad uscire dal suo rifugio e di presentarsi come candidata alle elezioni di Gaoling. Dopo il loro ritorno in città, Toph firmò i documenti necessari per la candidatura e chiese al sindaco come fossero le sue possibilista di vittoria; Rhee la informò che, se gli avesse fatto questa domandi ieri, avrebbe avuto la vittoria assicurata, ma stranamente durante il corso della notte la popolarità di Guan fosse aumentata a dismisura. Toph, Korra e Wu se ne resero conto loro stessi quando uscirono dal municipio dove videro le persone camminare per le strade con un atteggiamento apparentemente assente ripetendo sempre le stesse parole di propaganda in favore a Guan e l’Impero della Terra.

Rovine 1 Guan Sheng lavaggio cervello

Il segreto è il lavaggio del cervello!

La vecchia Beifong espresse la sua teoria che queste persone si comportassero come se fossero state lavate di cervello, ricordandosi lo schema di Long Feng decenni fa. La sua teoria venne confermata quando, poche ore dopo, apparve Kuvira davanti a loro apparentemente fuggitiva che gli rivelò che Mako, Bolin e Asami fossero stati catturati da Guan e sottoposti a un lavaggio del cervello con una macchina inventata dalla scienziata Sheng, al quale lei stessa era riuscita a fuggire solo a stento. Grazie a queste informazioni, il gruppi capì il piano perfido di Guan: rubare le elezioni manipolando i votanti per fargli vincere le elezioni.

Rovine 3 Wu manipolato

Persino Re Wu è una sua marionetta

Grazie all'aiuto del Clan del Metallo, Korra, Toph e Kuvira affrontarono i soldati dell'Impero della Terra che inclusero anche i tre amici manipolati. Mentre riuscirono a salvare Asami, Re Wu venne catturato da Guan e portato al campo di rieducazione per il processo di lavaggio al cervello. Il Re della Terra manipolato tornò a Gaoling dove informò il sindaco Rhee di alcuni cambiamenti di piano, tra cui l'anticipazione delle elezioni al giorno odierno, rilasciando una dichiarazione reale. Questo permise la vittoria di Guan con una maggioranza assurda.

Dopo aver liberato Asami dalla manipolazione grazie alla collaborazione tra Kuvira e Baatar Jr, il gruppo seppe di queste novità. Decisa a porre fine a questa scenata con le sue mani, la ex-dittatrice si allontanò da Zaofu per cercare di costringere Guan alle resa personalmente, suscitando per un momento l’idea che fosse tornata sulla sua vecchia strada. In realtà, ingannò il comandante e riuscì a costringerlo alla resa senza ucciderlo, dichiarando la fine definitiva dell’Impero della Terra. La manipolazione delle elezioni venne a galla e i risultati dichiarati illegali; in seguito Rhee e Korra controllarono il processo della liberazione delle menti delle persone manipolate.

Rovine 3 Wu Rhee Korra

Come so procede?

In vista di questi eventi poco piacevoli, Re Wu ammise i suoi errori nell'imporre troppa fretta nel processo di democratizzazione da lui visionato e annunciò che ogni stato poteva ora creare il suo calderaio per le proprie elezioni rispettando il volere dei suoi cittadini. Inoltre dichiarò che si era reso conto che immaginare la trasformazione e del Regno della Terra in una democrazia in poche settimane era stato irrealistico e finché il processo non fosse stato completato, lui era disposto a rimanere il re del suo popolo.

Continuazione del processo[]

Mentre Re Wu continuò a propagare la sua riforma, il suo desiderio di democrazia non venne ben accolta in alcune province rurali, dato che per loro non era importante sotto quale sistema politico dovevano vivere, ma piuttosto come procurarsi cibo e case. Allo stesso tempo, alcuni politici corrotti cercarono di guadagnare dalla povertà rampante spargendo false informazioni sulle elezioni che incolparono il Re della Terra di ogni loro miseria. Nonostante queste avversità, Re Wu rimase fermo nel suo impegno di riforma e si rivolse ad esperti in politologia come il decano dell'Università di Città della Repubblica Shihan per aiutargli nel processo.

Una volta, alcuni seguaci militanti della monarchia volevano impedire le elezioni in un piccolo stato del regno ed erano disposti persino ad assassinare i candidati delle elezioni. Re Wu mandò un gruppo di persone per proteggere queste persone e di assicurare il corretto svolgimento delle elezioni. (Avatar: Legends RPG core book)  

Riferimenti[]

  1. DiMartino, Michael Dante (writer) & Zwyer, Melchior (director). (December 19, 2014). "The Last Stand". The Legend of Korra. Book Four: Balance. Episode 13. Nick.com.
  2. DiMartino, Michael Dante (writer), Wong, Michelle (artist), Ng, Killian (colorist). Ruins of the Empire Part One (May 21, 2019), Dark Horse Comics.
  3. ↑ DiMartino, Michael Dante (writer), Koh, Irene (artist), Piekos, Nate; Blambot (letterer), Campbell, Heather; Bak, Jane (cover), Ng, Killian (colorist). Turf Wars Part One (July 26, 2016), Dark Horse Comics.
  4. ↑ DiMartino, Michael Dante (writer), Koh, Irene (artist), Piekos, Nate; Blambot (letterer), Campbell, Heather; Ng, Killian (cover). Turf Wars Part Two (January 17, 2018), Dark Horse Comics.
  5. ↑ DiMartino, Michael Dante (writer), Koh, Irene (artist), Piekos, Nate; Blambot (letterer), Campbell, Heather; Ng, Killian (cover). Turf Wars Part Three (August 1, 2018), Dark Horse Comics.
  6. DiMartino, Michael Dante (writer), Wong, Michelle (artist), Ng, Killian (colorist). Ruins of the Empire Part Two (November 12, 2019), Dark Horse Comics.
  7. DiMartino, Michael Dante (writer), Wong, Michelle (artist), Ng, Killian (colorist). Ruins of the Empire Part Three (February 25, 2020), Dark Horse Comics.
  8. Avatar Legends: The Roleplaying Game. Core Book, Version 1.0, 2022, p. 87.
  9. Avatar Legends: The Roleplaying Game. Republic City, Version 1.0, 2023, p. 42.
  10. Avatar Legends: The Roleplaying Game. Core Book, Version 1.0, 2022, p. 266.
  11. ↑ DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Dos Santos, Joaquim & Montgomery, Lauren (March 10, 2015). "The Last Stand" commentary. Book Four: Balance Blu-ray.
Advertisement