Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo evento fu una delle conseguenze dirette della fallita invasione della Repubblica Unita da parte dell'Impero della Terra. Città della Repubblica era stata evacuata preventivamente prima dell’attacco, ma la battaglia finale causò una vasta distruzione delle infrastrutture della città, lasciando migliaia di abitanti senza una casa nella quale tornare. Queste persone dovettero vivere per settimane e mesi in tende provvisorie, aiutati dal Presidente Raiko Industrie di Varrick e la Nazione dell’Aria, ma la situazione stentava a migliorare.

Storia[]

Preludio[]

B4 E11 armata contro colosso

L'armata di Kuvira davanti alla città

Dopo il collasso del Regno della Terra e la sua caduta nell'anarchia nel 171 DG, nei tre anni successivi Kuvira iniziò a riunirlo sotto la sua guida che si trasformò nell'Impero della Terra. La donna, chiamata “Grande Unificatrice”, non si accontentò della riunione del vecchio regno, ma considerò il territorio della Repubblica delle Nazioni Unite come una provincia occupata illegalmente da nazioni straniere e ordinò la sua invasione con la sua armata e un mecha gigante armato con un cannone ad energia spirituale. La sua potenza era talmente distruttiva da costringere il presidente Raiko ad arrendersi se non voleva rischiare la morte immediata di migliaia di soldati; era pronto a consegnare la sua nazione al nemico.

B4 E13 Portale degli Spiriti

Dalle macerie nasce un nuovo portale

Grazie agli sforzi di Re Wu, Raiko e del Team Avatar, la popolazione poté evacuare in tempo prima dell’attacco, impedendo una possibile strage tra i civili. Tuttavia, l'infrastruttura di Città della Repubblica subì dei gravi danni causati dalla battaglia violenta tra il colosso e le forze di difesa composta dal Team Avatar, Varrick, Zhu Li e la famiglia Beifong, che dovettero sacrificare diversi edifici per poter fermare l’invasione. L’attacco giunse a termina definitivamente in favore dei difensori quando il colosso venne danneggiato al punto di distruggersi, perdendo il suo cannone. Incapace di volersi arrendere nonostante l’evidente sconfitta, Kuvira tentò un ultimo attacco sull’Avatar Korra utilizzando suddetto cannone, il quale si sovraccaricò e stava per ucciderla, ma venne salvata dall'intervento provvidenziale dell’Avatar, la quale usò il dominio dell’energia per bloccare il raggio energetico, causando però un’esplosione talmente potente da radere al suolo gran parte del centro città e da creare un nuovo portale spirituale.

Le due donne vennero scaraventati nel Mondo degli Spiriti dove la Korra riusci a far arrendere Kuvira, la quale, appena dopo essere ritornata nel mondo reale, ordinò l'immediata resa incondizionata della sua armata e permise alle sorelle Beifong di arrestarla. Raiko annunciò dio non voler ricostruire il centro città distrutto, ma piuttosto ampliare l’area urbana e costruire quartieri nuovi.

Il campo degli sfollati[]

Zhu Li ordini

Zhu Li coordina il campo

Gli abitanti evacuati tornarono in città pochi giorni dopo fine delle ostilità, ma una parte notevole di essi non trovava più una casa nella quale tornare: era o distrutta dalla battaglia oppure eradicata e sostituita del portale spirituale. Il governo eresse quindi una tendopoli provvisoria nella periferia di Città della Repubblica che inizialmente doveva essere solo una soluzione temporanea. L’area battuta venne riempita di tende gialle per riparare le persone dalla pioggia e il Regno della Terra, recentemente re-instaurato, si offrì di procurare aiuti in forma di cibo e abbigliamenti di emergenza direttamente da Ba Sing Se.

Tendopoli 2

La situazione non migliora

Zhu Li, moglie di Varrick e sua assistente competente, si assunse la responsabilità della organizzazione di questo campo di profughi e la gestione delle sue risorse, inclusa la ricerca di persone addette alla preparazione e la distribuzione dei pasti. Questi aiuto erano quasi tutti i membri della Nazione dell’Aria o operai di Varrick, ai quali si unirono Kya ed altri guaritori che assistevano alle persone sfollate. Inizialmente, il morale delle persone are più o meno positivo, ma già dopo pochi giorni la situazione rischiava di degenerare quando videro che la situazione non si sarebbe risolta in poco tempo.

Pensare al futuro[]

Poco dopo il loro ritorno dalla loro vacanza nel Mondo degli Spiriti, Korra e Asami fecero visita al campo dei profughi per offrire il loro aiuto. Le due donne vennero salutati dai membri della famiglia di Tenzin che li informò che mentre il talento di organizzazione di Zhu Li si era rivelata provvidenziale, il Presidente Raiko sembrava essere più interessato alla sua compagna di rielezione piuttosto ad aiutare la sua gente e finora non si fosse mai fatto vedere. Asami chiese cosa potessero fare lei e la sua ragazza, così Kya propose che l’Avatar faccia visita agli sfollati mentre la presidentessa di Industrie del Futuro scelse di aspettare e di aiutare Zhu Li nei suo progetto per le nuove case.

Korra discorso agli sfollati

Korra promette a tutti di impegnarsi

Korra visitò la tendopoli studiando la gente che la stava osservando con scetticismo e gioia. La donna del Sud, sinceramente scioccata da quello che stava vedendo, gli chiese perdono per queste circostanze e volle sapere se ci fosse qualcosa che potesse fare per aiutargli. Pochi attimi dopo, l’Avatar si ritrovò circondata da dozzine di persone che la sommersero di richieste varie, da cose serie come l’aiuto per trovare casa a questioni secondarie come il ritrovamento dei loro animali domestici o soltanto riscaldarle una tazza di tè, mandandola quasi in panico. Tenzin stava per trascinarla via, ma Korra lo fermò e creò un pilastro di terra per poter dare un discorso a tutti i presenti da una posizione più visibile. Dichiarò di aver capito che la loro situazione aveva bisogno di un aiuto immediato e promise il suo pieno sostegno nel trovare delle nuove case per loro il più presto possibile, suscitando le grida di gioia e ammirazione degli sfollati.

Raiko Wenyon

Wenyan convince Raiko a collaborare

Al suo ritorno dagli altri, Asami le fece vedere i suoi schizzi per le nuove case e insieme a Zhu Li decisero di andare direttamente dal presidente Raiko per chiarire i dettagli del suo finanziamento. Il politico però reagì con poco entusiasmo a questa richiesta e affermò che i fondi della Repubblica Unita venissero già usati per alteri progetti come il trasferimento degli uffici del governo o l’arruolamento di nuovi agenti della polizia; in segreto però, il suo interesse era riservato alla sua campagna di rielezione in vista delle lezioni previste nel mese prossimo. Decise, Zhu Li e Asami gli proposero di usare i fondi di Industrie di Varrick e Industrie del Futuro per il finanziamento, ma Raiko si lasciò convincere soltanto quando il manager della sua campagna Wenyan gli fece notare che impegnarsi per i suoi cittadini potesse essere utile per le sue elezioni.

Inizio delle costruzioni[]

Raiko Zhu Li Asami foto

Raiko usa la crisi per il guadagno personale

Come promesso, i lavori di costruzione iniziarono pochi giorni dopo questo incontro sotto la guida di Asami e Zhu Li, le quali stimarono la durata dei lavori con alcuni mesi. Mentre le due imprenditrici stavano discutendo sui prossimi passi da fare, arrivò sul cantiere Raiko che iniziava a parlare del progetto con alcuni sfollati presenti. In piena modalità campagna elettorale, Raiko gli promise di poter trasferirsi nelle nuove casa già il mese prossimo e chiamò questo complesso di case il nome “Residenza Raiko”, un nome finora mai accennato che mascherava i veri iniziatori. Ovviamente Zhu Li e Asami tentarono di correggerlo sul fatto che le sue promesse erano irrealistiche e protestarono contro il nome egocentrico del progetto nonostante che l’idea del progetto fosse stato loro e non suo.

Raiko sgrida Korra

Raiko scarica le sue colpe su Korra

Messo alle strette, il politico accusò Korra di essere responsabile questa situazione e la distruzione delle case della gente, deviando effettivamente l’attenzione dalle persone da sé stesso e incolpando l’Avatar di tutta la crisi in atto. Korra tentò di difendersi, ma Raiko continuò ad inferire sulla donna, finché Asami non perse le difese della sua ragazza abbattuta chiamando Raiko un “codardo” che si era arreso a Kuvira senza neanche tentare di resistere mentre Korra aveva rischiato la sua vita per Città della Repubblica. Purtroppo, l’opinione dei presenti ormai si era deteriorata fino al punto che le donne dovettero ritirarsi con un Raiko vincitore, a grande rammarico di Korra che si sentiva sempre più delusa e frustrata. Sulla via del ritorno al suo ufficio, Asami suggerì a Tenzin di candidarsi alle elezioni come concorrente a Raiko; questo si rifiutò, ma in compenso propose invece Zhu Li per questo compito. Dopo un momento di contemplazione, la ex-assistente di Varrick accettò l’idea e promise di pensarci su.

Mondi contesi Varrick Zhu Li

Varrick promette a sua moglie di sostenerla in ogni cosa

Il giorno successivo, Zhu Li, Varrick, Tenzin e Kya erano al lavoro nella cucina della tendopoli davanti a una file di persone arrabbiate che aspettavano il pasto, ma dovettero ammettere che le provviste stavano voltando al termine. Zhu Li aggiunse che il rifornimento dovrebbe essere in arrivo, dato che Raiko aveva promesso l’arrivo di una nave veloce da Ba Sing Se che non veniva fermata alla dogana, anche se quella nave era in evidente ritardo. In privato, Zhu Li espresse ai suoi amici il suo spetto che Raiko stesse trattenendo la nave al confine solo per farle un dispetto, accusandolo di fingere il suo impegno per gli sfollati per convincerli a votare per lui, ma in realtà si curava soltanto dei suoi interessi personali. Durante una piccola pausa, chiese a suo marito di cosa ne pensasse se lei si candidasse alle elezioni per liberarsi di Raiko, il quale si dimostrò entusiasta di questa idea e le promise ogni suo sostegno.

Campagna elettorale[]

Wenyan manipola Raiko

Wenyan manipola Raiko

Zhu Li annunciò la sua candidatura nei giorni successivi su tutti i giornali della città. Già da subito, la donna poté contare su una schiera di sostenitori che l'avevano vista all’azione nel campo degli sfollati e il suo sincero impegno, al contrario di Raiko che ancora soffriva della sua figura da codardo durante l’invasione della Repubblica Unita. In un disperato tentativo di dipingerla in una cattiva luce, Raiko chiamò l’armata per scacciare via la Nazione dell’Aria che stava occupando la zona intorno al portale spirituale in segno di protesta contro i piani di Wonyong Keum di voler trasformare il Mondo degli Spiriti in un parco di divertimento. La sua linea dura però ebbe l’effetto contrario e diverse persone si unirono ai dominatori dell’aria nella loro protesta pacifica, tra cui anche Zhu Li e un centinaio dei suoi sostenitori.

Varrick mover

Varrick riprende tutta la scena

Seguendo l’idea di Varrick, questa si era portata dietro delle videocamere per riprendere tutto quanto e, possibilmente, usare i filmati per la sua campagna elettorale. La situazione già drammatica vide la sua escalation quando Tokuga, un noto criminale della città, arrivò al portale e minacciò la folla presente di ucciderla con del gas velenoso se Raiko non gli dovesse trasferire il potere governativo. Mentre Raiko stava già ordinando l’abbattimento della aeronave sulla quale il criminale si stava trovando mettendo a rischio sia gli ostaggi in suo potere che le persone a terra, Zhu Li coordinò l’evacuazione d’emergenza mentre Korra e Asami deviarono il velivolo attraverso il portale per allontanare il gas. Tutto quanto venne ripreso dalle videocamere, inclusa la fuga affrettata di Raiko davanti a questo a situazione caotica e pericolosa anziché pensare la sua gente.

Conseguenze[]

Zhu Li presidente

Zhu Li accetta la nomina a presidente

L’elezione ebbe luogo alcune settimane dopo come previsto e Zhu Li vinse con un vantaggio enorme su Raiko, diventando la seconda presidente della Repubblica Unita. Purtroppo, il progetto di costruzione delle nuove casa si prolungò per mesi e mesi, rischiando di esaurendo i fondi della nazione prima del suo completamento. La presidentessa dovette chiedere un prestito ad Industrie del Futuro per portare avanti il progetto, mettendo a serio rischio l’impresa di Asami.  

Riferimenti[]

  1. DiMartino, Michael Dante (writer), Koh, Irene (artist), Piekos, Nate; Blambot (letterer), Campbell, Heather; Ng, Killian (cover). Turf Wars Part Two (January 17, 2018), Dark Horse Comics.
  2. DiMartino, Michael Dante (writer), Koh, Irene (artist), Piekos, Nate; Blambot (letterer), Campbell, Heather; Bak, Jane (cover), Ng, Killian (colorist). Turf Wars Part One (July 26, 2016), Dark Horse Comics.
  3. ↑ DiMartino, Michael Dante (writer) & Zwyer, Melchior (director). (December 19, 2014). "The Last Stand". The Legend of Korra. Book Four: Balance. Episode 13. Nick.com.
  4. ↑ DiMartino, Michael Dante (writer), Koh, Irene (artist), Piekos, Nate; Blambot (letterer), Campbell, Heather; Ng, Killian (cover). Turf Wars Part Three (August 1, 2018), Dark Horse Comics.
Advertisement