Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Chin era stato un signore della guerra del Regno della Terra del passato che nel villaggio di Chin venne venerato come un eroe, mentre in altre parti del mondo considerato come un tiranno. Era stato un uomo ambizioso che voleva detronizzare il Re della Terra corrente e conquistò gran parte del Regno della Terra. Era stato inoltre estremamente cocciuto e fiero, rifiutando di ritirarsi anche da un duello con l'Avatar Kyoshi, dove preferiva cadere a morte piuttosto che indietreggiare di un passo,

Storia[]

Conquista del Regno della Terra[]

Prima della sua rivolta e conquista, Chin era stato il capo di un villaggio. In gioventù conobbe la minaccia del regno per mano del Colli Gialli guidati da Xu Ping An e di diversi gruppi criminali chiamati Daofei. Questi conflitti ebbero il loro culmine nell'anno 296 con la morte del de-facto reggente del regno Jianzhu e gran parte della élite per mano di Yun.

Usando a suo favore i vari tentativi di insurrezione contro il monarca sempre più caduto in disgrazia, Chin iniziò una ribellione partendo dalla regione nel Nord-Ovest del Regno. Dopo aver conquistato questa zona, espanse il suo dominio su tutto il continente, a parte Ba Sing Se e la penisola di Yokoya, la patria dell'Avatar Kyoshi.

Duello con Kyoshi[]

Che differenza di altezza!

Chin raggiunse la penisola con la sua armata nell'anno 270 AG, determinato di conquistarla con ogni mezzo possibile. Purtroppo venne fermato da Kyoshi, ma non mostrò alcuna paura davanti alla gigantessa e le ordinò di arrendersi immediatamente. La donna lo avvertì che non rimarrà passiva quando lui voleva conquistare la sua patria e gli consigliò di ritirarsi.

Chin non ci pensò nemmeno e si presentò davanti alla Avatar molto più grande di lui, assumendo una posa di guardia molto particolare. Kyoshi gli diede un'ultimo avvertimento usando il dominio dell'aria per strappargli i vestiti e lasciandolo solo in mutande davanti ai suoi uomini. Ma Chin non si mosse e rimase fermo nella sua posizione, testardo come sempre, il suo piede lasciò un'impronta nella roccia. Non si mosse neanche quando Kyoshi entrò nello Stato dell'Avatar per separare la penisola dalla terra ferma creando quello che sarà conosciuto come l'Isola di Kyoshi.

Chin cade nel mare

Rimase fermo nella sua posizione anche davanti alla scogliera nuovamente creata a pochi metri davanti a lui, che poco dopo iniziò a diventare instabile. Aveva avuto abbastanza tempo per indietreggiare tranquillamente, ma preferì rimanere lì impalato e alla fine la scogliera crollò sotto i suoi piedi e lo fece precipitare a morte.

Eredità[]

La conquista di Chin era un sintomo dei disordini che soggiogavano il Regno della Terra in quel periodo, riflettendo la insoddisfazione con il governo del 46° Re della Terra. Iniziava un periodo di declino nel suo potere che in futuro avrebbe portato alla cospirazione di Ba Sing Se alla fine la sua caduta contro la Nazione del Fuoco.

Nel punto sulla terraferma, da dove Kyoshi aveva separato l'Isola di Kyoshi, venne eretto un villaggio in onore di Chin dove lui venne venerato come un grande eroe e Kyoshi demonizzata come sporca assassina. Qualche anno dopo la sua morte venne anche eretta una statua in suo onore che però venne distrutta nell'anno 100 DG durante l'attacco dei Rinoceronti Selvaggi.

Personalità[]

Chin era stato un comandante molto controverso; per alcuni era stato un eroe, per altri un crudele tiranno e conquistatore. Persino 370 anni dopo la sua morte c'erano ancora dispute su di lui.

Le sue azioni erano spesso crudeli e aggressivi, per esempio uccise un emissario solo per fare una dimostrazione del suo potere. Nonostante ciò possedeva abbastanza carisma per ammassare un'armata considerevole che gli permise di conquistare quasi tutto il Regno della Terra. Era molto arrogante e orgoglioso, il suo sopranome "Chin il Grande" era ironico considerando il fatto che per un uomo era abbastanza corto. La sua testardaggine e presunzione gli impedirono di accettare gli avvertimenti di Kyoshi e di ritirarsi in tempo, causando alla fine la sua morte. Avrebbe potuto salvarsi la vita facendo semplicemente qualche passo indietro, ma il suo orgoglio non glielo permise.

Trivia[]

  • La placchetta sotto la sua statua legge 秦帝 (Qín dì) in cinese antico, che vuol dire "Imperatore Chin". Il suo nome somiglia molto a Qin Shi Huangdi 秦始皇帝, il primo Imperatore della Cina
  • Nel Cinese mandarino il suolo "Q" si legge come "Ch", per cui si scrive Chin anziché Qin.
  • Chin è simile a Xian Yu, il signore della guerra che detronizzò la dinastia dei Qin. Era noto per la sua brutalità e crudeltà, venne chiamato anche "Il Conquistatore" e si dice che venne sconfitto per via della sua mancanza di umiltà e eccesso di vanto.
  • L'armatura di Chin è inspirato alle armature delle dinastie Song e Ming, portati dai Generali. Il suo cappello è chiamato Tong Tian Guan, ed era stato portato solo dagli ufficiali militari più alti.
  • Forse Chin soffriva del "complesso di Napoleone", ovvero voler compensare la loro statura piccola.
  • Secondo Kyoshi, la sua morte ha portato a un lungo periodo di pace.
Advertisement