Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement

<<< articolo principale

Incontro con Korra[]

B1 E02 Bolin Korra

Emozionato di incontrare l'Avatar

Bolin la incontrò per la prima volta quando la ragazza della Tribù del Sud stava esplorando l'area del dominio sportivo, salvandola dalla guardia di Toza. Si presentò e la introdusse ai suoi colleghi di squadra, annoiando Mako parecchio. Quando dopo la sua vittoria Korra svelò il suo segreto, Bolin reagì con immensa sorpresa e reverenza, ma dopo essersi calmato le offrì di insegnarle qualche tecnica di dominio della terra usata nel dominio sportivo e la fece i complimento per aver imparato le basi così velocemente.

Quando Hasook, il dominatore dell'acqua dei Furetti di Fuoco, non si presentò alla gara, il loro posto nelle qualifiche per il torneo era a rischio. Korra si offrì di prendere il suo posto, cosa che entusiasmava Bolin e, dopo aver convinto Mako, formarono il nuovo team. La prima gara di Korra non iniziò bene e i due fratelli dovettero coprirla più volte, ma alla fine riuscirono a vincere, aggiudicandosi il posto nel torneo finale.

Rapimento[]

B1 E03 Bolin Shin

Shin gli offre un lavoretto

Nonostante il gran botto della loro ultima vittoria, i Furetti del Fuoco ebbero ancora problemi finanziari, dato che avevano usato tutto per la nuova attrezzatura e le rate per la palestra di allenamento. Bolin tentò di usare Pabu per insegnargli alcuni trucchetti da presentare davanti alla stazione della città, ma la sua idea venne ignorata subito. Spinto al limite Bolin chiese aiuto persino a Shin che gli offrì un lavoretto ben pagato. Purtroppo il giorno dopo lui, Shin l'Ombroso, Zolt il Fulmine e alcuni altri membri della triade vennero catturati e rapiti dai Paritari per "assistere" alla "Rivelazione" di Amon.

B1 E03 Tenente Bolin mako

Sconfitti dal Tenente

Legato e imbavagliato, Bolin venne portato sul palcoscenico e dovette assistere in prima persona come Amon tolse il dominio a Zolt e Shin, sapendo che fra non molto sarà il suo turno. Ma un momento prima che gli venne rubato il suo potere, Korra usò il vapore dei tubi di riscaldamento per coprire Mako che lo portava in salvo, ma i due vennero intercettati dal Tenente e coinvolti in un breve e intenso combattimento. I due fratelli vennero sconfitti ma poi salvati dall'intervento di Korra; a portalo in salvo era Naga, portandolo tra le sue fauci, a gran dispiacere di Bolin.

Alcuni giorni più tardi Bolin si presentò all'Isola del Tempio dell'Aria con una rosa e un dolce per ringraziarla del salvataggio, ammise anche di aver ancora incubi di quel giorno. In quel momento arrivò un messaggero di Tarrlok con uno dei suoi regali lussuosi, scatenando la gelosia di Bolin. Il ragazzo le chiese se per caso Tarrlok la stava importunando, a cosa Korra rispose che quello era solo un vecchio antipatico, calmandolo.

Anche lui era presente al gala del presidente del Consiglio, dove venne a sapere della notizia che Industrie del Futuro sarà il nuovo sponsor dei Furetti di Fuoco. Raccontò a Korra come Mako abbia incontrato Asami, ovvero dopo un incidente.

Piccoli problemi di cuore[]

B1 E05 riunione Furetti di fuoco

Una squadra!

Durante l'allenamento finale prima del match, Bolin tentò di avvicinarsi a Korra, ma la ragazza gli disse che doveva tornare all'Isola dell'Aria per gli allenamenti con Tenzin. Tornato a casa chiese a Mako cosa ne pensava della ragazza in un modo romantico, e questo gli rispose che era meglio non iniziare una relazione con un membro di squadra, non in vista del grande torneo.

Il loro prima match era una passeggiata; Bolin parlò con una Korra depressa perché Mako l'aveva appena respinta, e le offrì di uscire con lei per distrarla. Korra, rinvigorita della lode del ragazzo, accettò l'invito e i due cenarono in un ristorante di pasta chiamato Narook's.

B1 E05 Bolin Korra risata

Korra e Bolin escono per cena

Purtroppo il loro pasto amichevole venne interrotto da Tahno, membro dei difensori del titolo, i Pipistrelli Lupo delle Cascate Bianche. Bolin sapeva che dovevano evitare qualsiasi confronto, ma Korra non ne volle sapere; quando Tahno iniziò a sputare sulla reputazione del Furetti del Fuoco quasi si lasciava andare. Bolin riuscì a fermarla all'ultimo con l'avvertimento che una lite fuori dal ring potrebbe causare la squalificazione dei Furetti del Fuoco. Cosi Korra chiamò Naga che ringhiò a Tahno, spaventandolo non poco. Il dominatore della terra dovette trattenere le risate e ammise che la ragazza del Sud era un tipo davvero unico. Poco dopo i due bevvero qualcosa a un bar; quando a Bolin scappò un rutto si sentì in imbarazzo, ma Korra lo rallegrò con un rutto ancora più forte e la cosa finì in una gara di rutti. La serata si concluse con una visita alla torre panoramica della città.

Bolin delusione d'amore

Delusione d'amore

I quarti di finale era una lotta, dato che Korra e Mako erano diventati incompatibili, motivando Bolin a dare il meglio di sé. Riuscirono a vincere il secondo round, ma quando il terzo, decisivo, stava per finire in uno spareggio, Bolin fermò Mako dicendo che non c'era con la testa. Prese il posto del suo fratellone e vinse contro il dominatore della terra avversaria, dimostrando le sue grandi doti e anche per la prima volta di potersi opporre a Mako. La sera seguente Bolin stava per portare un grande mazzo di fuori a Korra, ma si trovò davanti alla scena del loro primo bacio. Quella vista lo fece scappare a gambe in spalla piangendo e si rifugiò da Narook's con Pabu. Mako lo trovò lì il giorno dopo tra decine di scodelle di pasta per riportalo a casa, ma questo si rifiutò, chiamando Mako 'fratello-traditore'. Ma le proteste del dominatore della terra furono invano: Mako se lo caricò in spalla e lo portò a casa di peso, nonostante i continui piagnistei.

B1 E05 Mako Bolin pace

Donne sono compliciate, fratellone!

Durante la gara di semifinale Bolin venne colpito più volte e finì per vomitare. La squadra era fuori sincronia, Bolin durante la sua caduta fuori dal ring si fece persino male alla spalla, seguito poco dopo da Mako, lasciando tutto nelle mani di Korra. Durante la loro risalita sul ring i due fratelli si scusarono che la cosa con Korra aveva potuto dividerli così; nel frattempo la ragazza sconfisse da sola i tre avversari, portando la squadra in finale.

Una volta tornati negli spogliatoi, Korra si scusò a sua volta con Bolin per aver ferito i suoi sentimenti mentre guariva la sua spalla. Bolin le assicurò che non aveva nulla da temere e che rimarrà per sempre la sua amica.

La finale del campionato[]

B1 E06 FF pronti all attacco

Non si arrendono!

I Furetti di Fuoco si stavano preparando per la finale quando ascoltarono la minaccia di Amon dove il comandante dei paritari ordinava la chiusura dello stadio se la città non voleva soffrirne le severe conseguenze. Il Trio cavalcò in groppa a Naga al municipio per impedire che il Consiglio assecondi la richiesta di Amon, ma dovettero riconoscere di essere arrivati tardi. Ma poco prima dell'ultima votazione entrò Lin Beifong che offrì l'aiuto della sua squadra speciale di dominatori del metallo per fortificare la sicurezza per la finale. Questa proposte venne accolta sia da Tarrlok che dal Consiglio, così la finale poteva aver luogo, a gran gioia del Furetti del Fuoco.

Bolin vestì Pabu in una versione mini della loro divisa e gli fece fare dei trucchetti prima dell'inizio. Gli avversari erano i Pipistrelli Lupo di Tahno, la gara era tesa e combattuta, ma era subito chiaro che l'arbitro era in favore degli avversari. Alla fine la squadra di Bolin perse all'ultimo round per sconfitta allo spareggio.

Pabu salva tutti

Pabu li libera

Ma poco dopo il fischio finale l'arena venne invasa da un'armata di Paritari. Usando armi elettriche misero fuori gioco i membri della squadra di Lin e colpirono i Furetti del Fuoco che erano ancora immersi nell'acqua dopo la loro sconfitta. I tre vennero tirati fuori e poi legati a un palo. Bolin notò Pabu che stava nuotando verso di loro e lo chiamò a sé; il furetto del fuoco morse le corde liberando i tre. Mentre Korra inseguiva i Paritari in ritirata, Mako e Bolin attesero il suo ritorno a terra. Lin la riportò sana e salva e Korra venne accolta da un grande abbraccio.

Una nuova casa[]

Pabu Bolin convincono Korra

Riesce a convincere Korra grazie a Pabu

Dopo l'attacco terroristico l'arena venne chiusa, derubando i fratelli della loro casa. Accettarono l'invito di Asami Sato di andare ad abitare nella sua villa, Bolin era eccitatissimo di poter testare un briciolo di lusso. Dopo che Korra stava per rifiutare l'invito di Asami, Bolin alterò la sua voce e fece muovere Pabu come se stesse parlando lui, affermando che anche l'Avatar aveva bisogno di una pausa da tutto quello stress, convincendola. Una volta arrivata, Bolin le mostrò la villa e il lusso, chiedendo al Butler di asciugarlo dopo una nuotata per poi risaltare nell'acqua. Lui e Mako accompagnarono le due ragazze al circuito di gare di Asami per vedere come venivano testati nuovi Satomobili.

B1 E07 Team scoperta

Preoccupato per questa scoperta

Dopo che Korra aveva sentito parlare Hiroshi Sato di un attacco e susseguentemente iniziato a sospettare di lui, le indagini finirono con provare serie prove su un legame tra il presidente di Industrie del Futuro e i Paritari. Mentre Lin e i suoi ufficiali ispezionarono il tunnel di collegamento tra la villa dei Sato con una fabbrica segreta, Bolin, Mako e Asami vennero trattenuti sotto la sorveglianza di dell'ufficiale Song. Dopo aver sentito rumori poco rassicuranti i fratelli riuscirono a sorprendere Song e di scappare, lasciando Asami da sola.

Team avatar 02

Il nuovo Team Avatar!

Una volta dentro nella fabbrica scoprirono che i poliziotti, Lin, Tenzin e Korra erano stati sconfitti e resi incoscienti. Bolin prese in spalla Tenzin, ma lui e Mako vennero intercettati da Hiroshi che confermò i sospetti che diventare lo sponsor dei Furetti del Fuoco era stata solo una farsa per farsi guadagnare la loro fiducia. Stavano per essere sopraffatti quando entrò Asami e si ribellò a suo padre fulminandolo. I tre aiutarono gli altri a scappare dalla villa, ma dovettero lasciare indietro gli uomini di Lin. Una volta in salvo, Mako e Korra chiarirono delle cose, mentre l'Avatar invitò i suoi amici senzatetto di vivere sull'isola dell'aria.

Poco dopo essersi stabiliti, i quattro formarono quello che chiamavano Squadra Avatar. Il quartetto usò l'auto di Asami per pattugliare la città in cerca di paritari. Una notte scovarono e arrestarono un gruppo, facendo arrabbiare Tarrlok. La notte seguente videro come la polizia stava arrestando non-dominatori per motivi futili, ma quando volevano impedire che Tarrlok arrestava anche Asami finirono in galera anche Mako e Bolin.

Fuga dalla prigione[]

Dopo il loro arresto Mako e Bolin vennero gettati nella stessa cella. Mentre Bolin si stava lamentando della mancanza di privacy durante i suoi bisogni personali, comparve Lin che gli conferì il messaggio che Korra era comparsa. I fratelli si sbrigarono ad uscire; a gran umiliazione di Bolin Lin alzò la cerniera dei suoi pantaloni tramite i suoi poteri.

B1 E09 Asami Bolin

Sputa il rospo...!

Seguendo la storia di Tarrlok che Korra era stata rapita dai Paritari, Bolin si ricordò di essere stato portato via attraverso un tunnel, alla quale Lin usò il suo Senso Sismico per controllare la zona dove Bolin era stato catturato. Durante il passaggio per il tunnel segreto Asami chiese a Bolin se Mako forse provava per Korra qualcosa di più di semplice amicizia. Allarmato per suo fratello cercò di scappare alla domanda, ma si tradì subito e venne costretto a sputare il rospo. Per consolare Asami affermò che il bacio tra Mako e Korra probabilmente non aveva alcun significato e che come lui Asami sarà capace di conviverci.

Bolin mako-block this

Yeah, come vi sembra questo?

Lin sconfisse due bloccanti del Chi e ordinò a Bolin e Asami di fare da guardia, mentre lei a Mako si avventurarono nella base dei Paritari. Ma la loro presenza venne scoperta e dovettero scappare su un veicolo simil-treno. Bolin li salvò facendo crollare il tunnel tramite il suo dominio della terra, ridendo che i nemici dovrebbero tentare di bloccare quello.

Poco dopo andarono al municipio per rivelare la verità su Tarrlok; il servitore del consiglio confermò i loro sospetti affermando che il presidente del Consiglio era un dominatore del sangue e che aveva rapito l'Avatar. Ma prima di poterlo arrestare, Tarrlok immobilizzò tutti con suo potere e scappò. Al suo risveglio Bolin per qualche momento pensava che era stato solo un sogno, ma Asami lo riportò alla realtà. Più tardi durante un volo di perlustrazione, trovarono Korra in sella a Naga ferita e esausta.

Città sotto attacco[]

B1 E10 isola invasa

Che visione triste...

Quando il mattino seguente Korra si risvegliò, raccontò tutto quello che era successo, e Bolin si preoccupò molto del potere di Amon. Ebbe inizio l'attacco dei paritari su Città della Repubblica; tornai sulle strade a Bolin venne l’ansia nel vedere tutte le multe sulla macchina di Asami da quando Korra lo aveva fatto collidere con un palo giorni fa. Rimase sorpreso e scioccato quando suo fratello, amante dell'ordine, bruciò le multe.

Una volta raggiunto il quartier generale della polizia, dove i Paritari stavano per catturare Tenzin, il gruppo saltò giù dalla macchina, mentre Bolin creò una rampa per far schiantare il veicolo contro il carrarmato nemico. Dopo aver liberato il dominatore dell'aria, i quattro combattettero contro i Paritari distruggendo anche i carrarmati restanti. Al loro ritorno sull'Isola dell'Aria videro che era circondato da navi aeree nemiche, ma Tenzin gli ordinò di lasciarlo lì e di nascondersi subito. Ma durante la loro discesa Bolin notò il Tenente che stava per attaccarli dall'alto, ma venne atterrato da Naga. Una volta raggiunto la spiaggia, Naga con il quartetto in sella saltò nell'acqua e mentre Korra li protesse con una bolla di aria all'interno di una di acqua, tornarono al porto. La lì Bolin dovette osservare l'isola sotto assedio nemico.

Distruzione dell' aeroporto[]

Alcuni giorni dopo il gruppo si nascose nelle fogne insieme a Gommu. Al contrario di tutti, Bolin si complimentò con il pasto come "la miglior zuppe d'avena della strada che abbia mai assaggiato". Quando ricevettero la notizia che l'armata delle Forze Unite era stata annientata dai nuovi aerei bi-planari dei Paritari, si lasciò scappare la domanda su come Hiroshi era stato capace di inventare sempre più macchinari di guerra.

Naga lecca Bolin

Naga saluta Bolin

Dopo il salvataggio del Generale Iroh da parte di Korra e Mako, il gruppo chiese nuovamente aiuto a Gommu per un messaggio codificato per il comandante Bumi di non avvinarsi prima che non si erano occupati del problema degli aerei. Trovarono la localizzazione dell’aeroporto nemico sulla mappa, così Bolin, Asami e Iroh decisero che si sarebbero intrufolati li, mentre Mako e Korra andavano da Amon. Prima di partire Bolin abbracciò l'Avatar che li permise di usare Naga per la sua missione.

Naga bursts in

Raggiunsero il posto la mattina seguente, Bolin ordinò a Naga e Pabu di aspettarli fuori. Purtroppo lui, Asami e Iroh vennero colpiti dal una barriera elettrica invisibile che li diede una scossa abbastanza forte da renderli incoscienti. Si risvegliarono in una prigione, dove vennero salutati da Hiroshi Sato che disse a Iroh ridendo che aveva intercettato il massaggio per Bumi e che fra non molto annienterà l'intera flotta. Una volta rimasi solo, il militare chiese Bolin se sapeva dominare il metallo che il ragazzo negò dispiaciuto. Momenti più tardi Naga e Pabu irruppero nella prigione e distrussero le barre di metallo, così Bolin rise che non avevano bisogno di dominatori del metallo finché c'era Naga.

Bolin salva Asami

Bolin salva Asami

Il gruppo uscì nel hangar per causare più danni possibili agli aerei per impedire al altri di decollare. Bolin diede il suo massimo, ma venne preso alla sprovvista da alcuni carrarmati che gli lanciarono addosso dei cavi, ma fu salvato ancora una volta da Naga e continuò il suo lavoro. Poco dopo notò che Asami stava combattendo contro suo padre e la salvò lanciando addosso a Hiroshi una serie di macigni chiamandolo un "padre orribile".

Dopo la battaglia finale Bolin cercò di consolare Korra che almeno ora sapeva dominare l'aria, ma questa frase gli guadagnò una serie di sguardi acidi che lo costrinsero a retrocedere.

Finale libro 1

Che emozione!

Bolin si aggiunse al gruppo per accompagnare Korra alla Tribù dell'Acqua del Sud per farsi visitare da Katara, ma rimase molto triste quando l'anziana guaritrice non poté fare nulla. Osservò la ragazza correre via disperata e al suo ritorno scoprì che non solo Korra era riuscita a entrare in contatto con lo spirito di Aang, ma che aveva anche recuperato i suoi pieni domini e acquistato lo stato Avatar. Come gli altri rimase stupefatto del suo nuovo potere e osservò con gioia e entusiasmo come Korra ridiede il dominio a Lin.

>>> Libro Spiriti

Advertisement