Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo atto era stato un tentativo di Varrick di incolpare la Tribù dell’Acqua del Nord di un attacco terroristico alla popolazione civile di Città della Repubblica per scatenare una ondata di odio verso il Nord e spingere il presidente Raiko di andare in aiuto alla Tribù dell’Acqua del Sud, in quel periodo ingaggiato in una guerra civile con i suoi fratelli del Nord.

Era avvenuto durante una marcia per la pace contro l’occupazione del Sud per mano delle truppe del capotribù Unalaq quando il Centro Culturale della Tribù dell’Acqua del Sud venne improvvisamente dilaniato da una esplosione improvvisa. Nella percezione pubblica, i colpevoli furono ovviamente i simpatizzanti del Nord, mentre in realtà Varrick aveva pagato alcuni membri della Triade dell’Agni Kai per compiere l’atto. Il suo piano era a un passo dalla riuscita e per un pelo non portò a seri problemi diplomatici tra la Repubblica Unita e le Tribù dell’Acqua.

Storia[]

Preludio[]

B2 E05 Korra marchia

Korra alla marcia per la pace

Durante la crisi provocata da continui attacchi di spiriti oscuri, Unalaq ordinò alla sua armata di invadere ed occupare la Tribù dell’Acqua del Sud, il che portò a susseguente ribellioni e infine a una guerra civile aperta tra le due Tribù dell’Acqua. In segno di empatia e supporto, i residenti del Sud a Città della Repubblica organizzarono una marcia per la pace che doveva terminare davanti al loro Centro Culturale, alla quale si unì persino l’Avatar Korra. Durante la marcia chiesero il ripristino della sovranità della Tribù dell’Acqua del Sud e la ritirata delle truppe del Nord, denunciando le azioni di Unalaq come ingiusti ed aggressivi. La marcia venne accompagnata da una folla di simpatizzanti del Nord che si oppose a queste idee, ma grazie alla presenza della polizia pesante non ci furono incidenti o scontri violenti.

Attentato[]

B2 E05 fiamme

Che disastro!

Mentre la polizia era occupata a monitorare sia i partecipanti della marcia che i simpatizzanti di Unalaq che rischiavano di scontrarsi in ogni momenti, alcuni membri della Triade dell’Agni Kai si infiltrarono nell'edificio e posizionarono le loro bombe. Attesero il momento saliente delle protesta per far detonare gli esplosivi da una distanza di sicurezza, spaventando i presenti e mandandoli in panico.

Agni Kai Triade

Gli scagnozzi dell'Agni Kai

L’unico ad averli visti fu Mako che, seguendo il suo istinto, era andato controllare il retro dell’edificio per controllare e vide come i criminali stavano salendo su un furgone per fuggire. Il dominatore del fuoco controllò le fiamme con il suo dominio che altrimenti lo avrebbero avvolto per poi inseguire i criminali che però riuscirono a fuggire. Nonostante questo, Mako ritrovò sul luogo del delitto uno dei comandi a distanza che avevano usato per detonare le bombe e lo consegnò ai suoi colleghi.

Conseguenze[]

Questo attentato venne interpretato da tutti, anche da Korra, come un atto terroristico compiuto dal Nord o dai suoi simpatizzanti radicali. In risultato a questo, la giovane Avatar implorò il presidente Raiko di decidersi finalmente ad intervenire, dato che la guerra era (apparentemente) arrivata fino alla Repubblica Unita, e di mandare le Forze Unite in aiuto del Sud per debellare l’armata del Nord. Il politico però rimase fermo nella sua opinione che immischiarsi in un conflitto interno di un’altra nazione avrebbe portato a severe conseguenze per la Repubblica Unita e ripropose la sua idea di continuare a favoreggiare una soluzione diplomatica.

B2 E05 Raiko Korra Iroh

Raiko ordina a Iroh e Korra di non fare pazzie

Frustrata e arrabbiata per questa riposta insoddisfacente, Korra tentò di raggirare il presidente chiedendo aiuto direttamente al Generale Iroh della Flotta Unita. Il militare si dimostrò pronto ad aiutare il Sud in modo discreto usando come scusa una manovra nelle acque polari del Sud dove, se si fosse imbattuto nelle navi del Nord, avrebbe potuto ingaggiarli in uno scontro “provocato”. Prima di potersi mettere in azione, i due vennero beccati in flagranti da Raiko che ordinò al Generale di rimanere assolutamente nel porto di Città della Repubblica se non voleva finire davanti alla corta marziale. Con le mani legate, Iroh poté solo proporre a Korra di andare a chiedere sua madre, la Signore del Fuoco Izumi, se fosse disposta ad aiutarla.

Dall'altro canto, Mako continuò ad investigare sulla vera natura di questo attentato credendo fermamente che i responsabili non fossero quello del Nord. Riuscì ad identificare uno dei membri della Triade dell’Agni Kai e scoprì che i comandi a distanza usati durante l’attacco erano un prodotto esclusivo di Industrie di Varrick. Purtroppo, per via del suo rango ancora infimo tra la polizia e la ferma credenza dei suoi colleghi che il colpevole doveva essere la Tribù dell’Acqua del Nord, andò contro la corrente comune e finì per essere rimosso dal caso. Nonostante ciò Mako continuò a cercare prove per dimostrare la colpevolezza di Varrick, finendo però nel suo mirino e venendo incastrato da lui per un crimine che non aveva commesso.

Tuttavia, la verità venne a galla poco dopo e Varrick finì in prigione mentre Mako venne liberato e assolto da ogni accusa.

Trivia[]

  • I cartelli visti durante la marcia per la pace leggono “libertà" (自由), "pace" (和平), e"Autonomia per il Sud" (南方自主).
  • Il fatto che Varrick fosse stato il proprietario del Centro Culturale venne rivelato in “Oltre la foresta”. All'accusa di Asami Sato, l'imprenditore si difese dicendo che, dato che l'edifico gli appartena, poteva farne quello che voleva, anche farlo saltare in aria.
  • Gli scrittori Joshua Hamilton e Michael Dante DiMartino hanno specificato che l’edificio era vuoto quando era avvenuto l'attentato; Tim Hendrick ha aggiunto che Varrick, come proprietario, aveva dato libero ai suoi dipendenti per partecipare alla marcia.

Riferimenti[]

  1. Hamilton, Joshua (writer) & Graham, Ian (director). (October 11, 2013). "The Sting". The Legend of Korra. Book Two: Spirits. Episode 6. Nickelodeon.
  2. Hedrick, Tim (writer) & Heck, Colin (director). (October 4, 2013). "Peacekeepers". The Legend of Korra. Book Two: Spirits. Episode 5. Nickelodeon.
  3. ↑ DiMartino, Michael Dante (writer) & Heck, Colin (director). (September 20, 2013). "Civil Wars, Part 1". The Legend of Korra. Book Two: Spirits. Episode 3. Nickelodeon.
  4. ↑ DiMartino, Michael Dante (writer) & Graham, Ian (director). (September 27, 2013). "Civil Wars, Part 2". The Legend of Korra. Book Two: Spirits. Episode 4. Nickelodeon.
  5. ↑ DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Hedrick, Tim & Hamilton, Joshua (July 1, 2014). "Peacekeepers" commentary. Book Two: Spirits Blu-ray.
  6. DiMartino, Michael Dante; Konietzko, Bryan; Hedrick, Tim & Hamilton, Joshua (July 1, 2014). "Beyond the wilds" The Legend of Korra Book Four: Balance Episode nine.
Advertisement