Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Questo è il tredicesimo capitolo del primo romanzo su Kyoshi "L'ascesa di Kyoshi".

Sinossi[]

Quando Jianzhu torna infine alla sua tenuta, lo ritrova in uno stato di caos e silenzio e i suoi domestici lo salutano con una pratica formale eccessiva. Non si da il tempo di piangere per la morte di Kelsang e va direttamente alla stanza di Kyoshi e poi, seguendo la scia di danni, arriva fino al recinto vuoto dei bisonti volanti. Tornando in casa, chiede spiegazioni ai suoi inservienti di cosa fosse successo, ma non riceve informazioni utili, dato che tutti sembrano paralizzati dalla paura. Dopo essersi maledetto per non aver conferito a Kyoshi una educazione più formale, si rivolge a Mui per chiederle dove sia la ragazza. La capa della cucina arrossisce e inizia a chiedere perdono per il caos affermando di non sapere nulla e che non l’abbia mai vista comportarsi in questo modo spaventoso. Racconta che Kyoshi aveva in mano un'accetta e finché sono risusciti a chiamare le guardie, era già sparita e nessuna l’aveva vista uscire. Jianzhu giunge alla conclusione che Mui non avrebbe mai potuto fermare un Avatar indiavolato e decide di lasciarli nell’incertezza, tremanti davanti al suo prossimo ordine.

Vagando per i corrodi, trova infine Hei-Ran che, studiando l’apparizione sporca e desolata del Saggio della Terra, lo descrive come essere stato “sputato fuori da un talpa-tasso”. Jianzhu inizia a raccontare la sua versione della storia dove lui sembra essere innocente, dove ammette che Kyoshi sia il vero Avatar ed affibbia la morte di Kelsang e Yun a uno “spirito traditore”, per cui l’Avatar gli serba rancore. Come risposta, Hei-Ran gli da uno schiaffo e lo castiga per rimanere lì impalato anziché reagire davanti a questa catastrofe che rischia di costargli tutta la credibilità nel mondo. Jianzhu ammette di non saper al momento cosa fare, una risposta che sorprende la dominatrice del fuoco che non conosce il suo amico cosi impreparato e sconvolto. Dato che gli crede comunque questa farsa, gli offre ogni suo aiuto per ridurre i danni riportando la ragazza indietro il più presto possibile. Senza sapere che sua figlia fosse già scappata insieme a Kyoshi, Hei-Ran propone di mandare Rangi a cercarla, dato che la conosce bene.

Dopo aver tirato una coda di convocazione, compare Rin alla quale ordina di andare a chiamare Rangi con una certa urgenza. L'inserviente risponde con una voce strillante dalla paura che le dispiacesse doverglielo dire, ma la signorina Rangi era scomparsa e che uno degli stallieri dice di averla vista partire con Kyoshi ieri sera. Hei-Ran le ordina di sparire dalla sua vita, cosa che Rin fa il più veloce possibile. Dopo essersi assicurato di non avere orecchie indiscrete intorno, Jianzhu incolpa Hei-Ran di ogni azione compiuta da sua figlia, ma aggiunge anche che la giovane dominatrice del fuoco terrà al sicuro l’Avatar finché non la troveranno. Con un sibilo fragoroso, la direttrice commenta che questo invece rende tutto più difficile, dato che sua figlia sia una guerriera d'élite addestrata alla fuga e all'evasione, non sarà facile trovarle.

Dopo alcuni momenti di rara emotività per la direttrice, con un sospiro profondo Hei-Ran si lamenta del fatto che Kelsang era morto mentre loro stanno complottando su come mantenere la loro prese sull’Avatar, chiedendo cosa fossero diventati. Jianzhu ribadisce che sono semplicemente invecchiati e diventati responsabili dando fede alla loro promessa a Kuruk di trovare il suo successore e di proteggerlo, quindi ritrovare Kyoshi è il modo più migliore per onorarla. È sicuro di trovarla nel momento in cui si presenta davanti alle porte di un maestro del dominio per impedire che la notizia si diffonda. Quando la dominatrice del fuoco esprime i suoi timori che Kyoshi si mettesse con uno degli alleati di Hui, Jianzhu fa una smorfia di disgusto ma la rassicura che la ragazza non sappia anche chi sia lui e chi i suoi sgherri, per cui il rischio è minimo. Inoltre sa che la sua reputazione subirà un colpo inevitabile, ma alla fine andrà tutto bene quando tornerà sotto il suo tetto a seguire i suoi ordini.

Deciso a giocare le sue assi nella manica, il Saggio della Terra chiede a Hei-Ran di scrivere una lettere al professor Shaw, il direttore di zoologia dell'università di Ba Sing Se, dato che ha bisogno del timbro della Nazione del Fuoco. In quella lettere deve proporgli di esporre alcuni esemplare di Shirshu che ha portato dalla sua ultima spedizione nella Nazione del Fuoco. Come incentivo per il professore di accettare aggiunge anche un dipinto dell'aurora boreale, notando che valga di più che guadagna all'anno. Hei-Ran fatica a nascondere il suo disgusto per questa corruzione, ma lo riconosce come una delle caratteristiche del Regno della Terra e accetta di collaborare.

Note[]

Continuità[]

  • Jianzhu scrive a un professore del reparto di zoologia dell'Università di Ba Sing Se, lo stesso reparto al quale Re Kuei ordinerà di trovare una compagna per Bosco.
  • Jianzhu ha un dipinto della Tribù dell'Acqua del Nord raffigurante l'aurora boreale che abbiamo visto in "Scheletri nell'armadio". L'aurora australe torna solo in "Le luci del Sud".
  • Ricompaiono i shirshu, di cui consociamo Nyla, l'animale di compagna della cacciatrice di June.

Rivelazioni[]

  • JIanzhu rivela che la sua rete personale di alleati si estenda più lontano della diplomazia del Re della Terra.
  • Jianzhu ha intenzione di usare gli shirshu per trovare Kyoshi.
  • Rangi è considerata una soldatessa d'élite addestrata nella fuga e nella evasione.

Note[]

  • Nella traduzione italiana, Hei-Ran afferma che Jianzhu sia stato "sputato da un tasso", ma nella versione originale è un "talpa-tasso".
  • Jianzhu usa la corruzione per portarsi avanti nonostante abbia dichiarato più volte di disprezzare persone che lo fanno.

Riferimenti[]

  1. From older Avatar: The Last Airbender official site, originally on Nick.com. Encyclopedia now broken, archived at The Lost Lore of Avatar Aang - Creature: Bosco.
  2. ↑ DiMartino, Michael Dante, Konietzko, Bryan (writers) & Dos Santos, Joaquim, Ryu, Ki Hyun (directors). (June 23, 2012). "Skeletons in the Closet". The Legend of Korra. Book One: Air. Episode 11. Nickelodeon.
Advertisement