Avatar - La leggenda di Aang e Korra Wiki
Advertisement


Gli accoliti dell’aria sono un gruppo di monaci e suore che vivono nei Templi dell’Aria nonostante che quasi tutti siano dei non-dominatori. Hanno comunque rinunciato alla loro vita materiale per dedicarsi alla preservazione della culture dei Nomadi dell’Aria e la pratica degli insegnamenti dell’Avatar Aang. Sono nati da un semplice fan-club di Aang che poi è diventato molto più serio e dedicato; i suoi membri hanno studiato a fondo la storia e la cultura dei Nomadi dell’Aria, incluso le sue festività e i suoi rituali.

Storia[]

Inizi[]

Promessa 3 Aang Adepti dell'Aria

Aang inizia ad insegnare

Il fanclub da cui è nato tutto, fu fondato un anno dopo la fine della guerra a Ba Sing Se, con capitoli anche in altre città come Yu Dao. Aang ne venne a conoscenza per caso quando visitò Ba Sing Se per parlare con Re Kuei e si divertì molto a mostragli di persona come si comportavano i Nomadi dell’Aria. Tuttavia, all'inizio, si eresse il dilemma della fine linea tra preservare la cultura dei Nomadi dell’Aria e appropriarsi delle loro caratteristica in un modo irrispettoso. Quando Aang seppe che alcuni membri del capitoli del fanclub di Yu Dao si erano fatti dei tatuaggi simili a quelli dei maestri del dominio dell’aria nonostante ovviamente non lo fossero, si arrabbiò molto e li stava per cacciare via dalla sua presenza, ma ci ripensò quando Xing Ying, la presidentessa del fanclub incolpato, chiese umilmente perdono per questo errore e si dimostrò decisa e affidabile quando aiutò il Team Avatar nella crisi di Yu Dao con grande coraggio. Dopo questo, Aang iniziò ad insegnare ai membri del club che si trasformò negli Adepti dell’Aria, i predecessori degli Accoliti dell’Aria.

Frattura Aang annuncia gita

Aang propone di celebrare il festival

Un piccolo gruppo di adepti dell’aria, composto da Yee-Li, Xing Ying e Jingbo accompagnò Aang e il Team Avatar al Festival di Yangchen per riportare in vita una tradizione estinta da cento anni che doveva celebrare il legame tra umani e spiriti. Purtroppo, il gruppo dovette vedere che la terra sconsacrata ai Nomadi dell’Aria era era occupata da una fabbrica, la Raffineria della Terra e del Fuoco, e un piccolo villaggio che inquinava la zona per via della sua attività di miniera. Aang e i suoi adepti tentarono di celebrare il festival nonostante questi intoppi, ma dovettero tornare alla fabbrica dopo una serie di terremoti e il crollo di una miniera. I tre non-dominatori s’impegnarono a trattare i feriti del crollo e distribuirono cibo alle persone rimaste senza tetto dopo l’attacco del Generale Vecchio Ferro.

Fumo Ombra 2 Aang accoliti

Una sessione di meditazione

Pochi giorni dopo, gli adepti si assemblarono al Drago del Gelsomino di Iroh per una sessione di meditazione insieme all’Avatar Aang. Il gruppo tornò al villaggio della fabbrica alcune settimane dopo per partecipare al nuovo festival degli amici degli spiriti dove accolse una nuova recluta inaspettata, Loban. Dopo l’incidente con il Generale Vecchio Ferro, gli adepti avevano capito che mantenere l’equilibrio tra umani e spiriti era sempre stato una parte importante della storia dei Nomadi dell'Aria e ora anche loro avevano accettato tale responsabilità.

Nazione dell’Aria[]

Il numero di questi adepti, ormai chiamati solo accoliti, continuò a crescere sempre di più e si iniziò a fondare l’inizio della futura Nazione dell’Aria. Il nuovo governo della Nazione del Fuoco sotto Signore del Fuoco Zuko era deciso a voler riparare i danni causati e cercò di restituire ogni relitto dei Nomadi dell’Aria che poteva ritrovare, ma purtroppo molti di loro erano stati distrutti per sempre. Gli accoliti cercarono ogni relitto o documentazione che fosse sopravvissuto alla guerra, dato che consideravano ogni singolo pezzo un’eredità preziosa. Per non doversi affidare solamente agli insegnamenti di Aang, gli accoliti memorizzavano ogni festività e i suoi rituali per ricostruire la cultura persa dei Nomadi dell’Aria nel miglior modo possibile.

Con l’aumento dei loro numero, alcuni accoliti iniziarono a pensare di riparare i Templi dell’Aria per riportarli alla vecchia gloria. Dopo aver aiutato Aang in questa impresa, alcuni di loro si trasferirono a vivere nei templi, anche se all'inizio faticavano molto ad adeguarsi a vivere in un edificio che era stato costruito per essere usato solo da dominatori dell’aria. Quando Aang si costruì il suo tempio sull'isola nella Baia di Yue davanti a Città della Repubblica, lo seguirono anche alcuni degli accoliti.

Tenzin becca vandali

Tenzin viene avvertito del problema

I più devoti iniziarono a vivere come dei nomadi che facevano pellegrinaggi tra i templi per aumentare la loro conoscenza e immergersi ancora di più nello stile di vita dei Nomadi dell’Aria. Nell'anno 128 DG, un Accolite dell’Aria rappresentava la Nazione dell’Aria nel Consiglio della Repubblica Unita. Alcuni anni dopo, un gruppo di accoliti si accorse di due vandali che stavano sporcando gli antichi cancelli roteanti al tempio dell’aria e chiamarono il giovane Tenzin che li inseguì fino alla costa di Città della Repubblica.

Alcuni anni dopo, Pema, un accolite dell’aria, si innamorò di Tenzin e si dichiarò, finendo brevemente nel mirino delle gelosa Lin Beifong che venne lasciata dal maestro del dominio dell’aria. Pema ebbe con Tenzin tre figli, Jinora, Ikki e Meelo, dando al mondo almeno tre dominatori dell’aria.

Era di Korra[]

B1E02 Tenzin Korra 1

Gli accoliti presenti sull'isola a pranzo

Alcuni accoliti erano presenti all'arrivo dell’Avatar Korra sull'isola e aiutarono Tenzin a riparare i cancelli roteanti danneggiati dopo lo scatto d’ira dell’Avatar. Quando Mako, Bolin e Asami avevano perso la loro casa, alcuni accoliti dell’aria aiutarono a scaricare i loro bagagli dalla barca, ricevendo le lodi dei Asami come “lavoratori fantasistici e instancabili”.

Due accolti aiutavano Pema mentre partoriva il suo quarto figlio, Rohan, proprio durante l'attacco dei Paritari. Poco dopo, dovettero evacuare l’isola per fuggire sui bisonti volanti per fuggire dai rivoluzionari radicali.

Mezz’anno, quando Tenzin e la sua famiglia arrivarono al Tempio dell’Aria del Sud per le loro vacanze, vennero salutati dall'abate Shung e una delegazione di accoliti che li trattarono con grande venerazione. Gli aiutavano a scaricare i bagagli e gli proposero dei regali di accoglienza, ma fraintesero Kya e Bumi per dei servi, attirandosi l’ira dei fratelli di Tenzin.

Asami arriva al tempio

Accolti come muli da carico

Dopo la Convergenza Armonica, alcune persone acquisirono dal nulla il dominio dell’aria, e gli accoliti dell’aria aiutarono i dominatori dell’aria novellini a crearsi una nuova cultura mista tra quella d’origine delle persone e quella dei Nomadi dell’Aria del passato. Almeno un accolite dell’aria, Otaku, divenne un dominatore dell’aria, partendo ovviamente con grande vantaggio. Purtroppo, questo pose anche una sfida all'organizzazione, dato che i non-dominatori rischiavano di finire sullo sfondo dell'importanza, ora che stavano arrivando sempre più dominatori dell’aria. Anche il reclutamento di nuovi membri iniziava a rallentare e alcuni accoliti se ne andarono, delusi per non aver sviluppato il dominio dell’aria.

B2 E02 benvenuti Tenzin Pema

Shung accoglie Pema e Tenzin

Due settimane dopo la scontro finale tra Korra e Zaheer, gli accoliti dell’aria del tempio erano presenti alla cerimonia di nomina a maestra del dominio dell’aria di Jinora dopo aver aiutato a preparare la sala per l’evento.

Tre anni dopo, un gruppo di accoliti dell’aria era tra gli ultimo ad essere evacuati in vista dell’invasione della Repubblica Unita e finirono per essere bloccati nella stazione dei treni insieme a Pema e Wu. Il giovane monarca li salvò portando due talpe-tasso che scavarono un tunnel per la fuga e riuscirono a mettersi in salvo.

Nelle settimane seguenti all'attacco, gli accoliti aiutarono i dominatori dell’aria nelle gestione del campo di sfollati, portando cibo e vestiti alle persone rimaste senza casa.

Membri noti[]

Hei-Won

Jingbo

Loban

Membro dl Consiglio

Otaku

Pema

Shung

Won-Yee

Xing Ying

Yee-Li

Trivia[]

  • Accoliti maschi portano vestiti gialli con una sciarpa rossa mentre membri femminili portano vestiti rossi con una sciarpa gialla. L’abate Shung invece, nonostante sia un uomo, porta un vestito osso con una sciarpa gialla.
  • Gli accoliti maschi si radono la testa completamente o in parte, anche se non ricevono i tatuaggi dei maestri dell’aria. Gli accoliti donne non si radono la testa come lo fecero i Nomadi dell’Aria donna del passato.
  • Anche se seguono strettamente gli insegnamenti e la cultura dei Nomadi dell’Aria, gli accoliti non praticano la separazione dei due genere come lo fecero in passato, dato che avevano aree distinte all’interno di un tempio, abitato sia da donne che da uomini.  
Advertisement